In casa propria come prevenire la diffusione di Covid-19 ed accudire un malato

Categoria: Malattia | 0

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda che i pazienti con sintomi lievi (febbre moderata, tosse, raffreddore e mal di gola asintomatico) e senza malattie croniche (come malattie polmonari, cardiache, del sistema immunitario o insufficienza renale) dovrebbero essere posti in quarantena a casa.

  1. Chi pensa di essere malato di Covid-19, deve attienersi alla procedura seguente per proteggere se stesso e le altre persone che vivono insieme.
  • Chiamare il medico curante e comunicagli i sintomi. Lui dirà cosa fare.
  • Restare a casa: le persone che sono leggermente malate con COVID-19 possono riprendersi a casa. Devono state a casa.
  • Non uscire per nessuna ragione
  • Separarsi dalle altre persone nella casa.
2. Come si realizza la quarantena in casa per una sospetta infezione
  • Preparare una stanza ben ventilata per il malato e, se possibile, un bagno a suo uso esclusivo
  • Limitare il numero delle persone che si occupano di accudire il malato. meglio scegliere una persona in buona salute, senza malattie croniche. Tutte le visite devono essere evitate.
  • I familiari del malato devono vivere in stanze diverse. Le neo mamme possono continuare ad allattare i bambini.
  • Limitare i movimenti del malato e minimizzare le aree condivise tra lui e i suoi familiari.
  • Assicurare una buona ventilazione delle aree comuni (cucina, bagno), aprendo spesso le finestre.
  • Indossare una mascherina quando ci si trova nella stessa stanza con il malato. La mascherina deve adattarsi correttamente al viso. evitare di toccare e riposizionare la mascherina con mani non pulite. Sostituire la mascherina contaminata immediatamente. Lavarsi le mani dopo aver tolto la mascherina.
  • Lavarsi le mani dopo qualunque contatto diretto con il malato e quando si entra o si esce dai locali da lui occupati. Lavarsi le mani prima e dopo la preparazione del cibo, prima di mangiare, dopo essere andati al bagno e quando le mani sembrano sporche. Se le mani non sono visibilmente sporche, lavarle con acqua e sapone e in mancanza di queste con un apposito detergente.
  • Dopo aver lavato le mani con acqua e sapone è meglio usare salviette di carta usa e getta per asciugarsi.
  • Mantenere una buona igiene del tratto respiratorio (indossare mascherina, tossire o starnutire in un fazzoletto o sulla manica e lavarsi sempre le mani dopo aver tossito e starnutito).
  • Disinfettare e gettare gli oggetti usati per coprire naso e bocca.
  • Evitare il contatto diretto con le gocce di origine umana, in particolare secrezioni orali o respiratorie, ed evitare il contatto diretto con gli escrementi del malato.
  • Indossare guanti mono-uso quando si puliscono la bocca ed il tratto respiratorio del malato e se si deve entrare in contatto con le sue feci ed urina. Gettare nei rifiuti i guanti, facendo attenzione a non contaminare con essi altre superfici.
  • Evitare di condividere oggetti personali per la casa
    • Se possibile usare stoviglie in plastica, da gettare dopo l’uso
    • Altrimenti destinare al malato piatti, bicchieri, posate, tazze, utensili da cucina. Dopo che gli oggetti personali del malato sono stati usati, lavarli accuratamente con acqua e sapone o mettili in lavastoviglie.
    • Indossare guanti mono uso e indumenti protettivi (come grembiuli di plastica) prima di lavare o toccare gli indumenti, le lenzuola, gli asciugamani o le superfici usate dal malato o contaminate da secrezione umana. Per la pulizia di tessuti, usare comuni detersivi per il bucato, in lavatrice a 60°-90°C e asciugarli accuratamente. Riporre la biancheria del malato contaminata in sacchi di plastica prima di porli in lavatrice, senza scuoterli per evitare il contatto diretto con la propria pelle o con i propri indumenti.
  • Pulire quotidianamente tutte le superfici toccate frequentemente nella casa e nella stanza dedicata al malato. Le superfici più importanti da pulire includono telefoni, telecomandi, contatori, ripiani del tavolo, maniglie delle porte, sanitari, servizi igienici, tastiere, tablet e comodini.
  • Sebbene non vi siano state segnalazioni di animali domestici o di altri animali che si ammalano con COVID-19, si raccomanda comunque che le persone con il virus limitino il contatto con gli animali fino a quando non saranno note ulteriori informazioni e qualora siano a loro contatto è importante lavarsi le mani prima e dopo aver interagito con loro.