Gli RNA circolari nella Distrofia Miotonica di tipo 1

Categoria: Progetti di Ricerca | 0

Gli RNA circolari (circRNAs) sono una nuova classe di RNA non codificanti recentemente scoperti che sono coinvolti nella regolazione dello splicing dell’RNA e nella trascrizione.

Essendo essi stessi generati da un evento di splicing, i livelli di RNA circolari potrebbero essere alterati in tutte quelle patologie che portano ad una alterazione dello splicing dei geni, quali appunto si osservano nella Distrofia Miotonica di tipo 1 (DM1). Infatti, come è noto, la DM1 è causata da un’espansione anomala della tripletta CTG nel gene DMPK che porta ad un anomalo splicing di diversi geni.

Negli ultimi anni, presso l’IRCCS Policlinico San Donato, la Fondazione Malattie Miotoniche ha attivamente sostenuto la ricerca su questi RNA in collaborazione con il Laboratorio di Cardiologia Molecolare diretto dal Dott. Fabio Martelli. Recentemente questi studi hanno portato alla pubblicazione del lavoro “Dysregulation of Circular RNAs in Myotonic Dystrophy Type 1” sulla rivista internazionale International Journal of Molecular Sciences.

In questo studio gli autori hanno analizzato gli RNA circolari espressi nel muscolo scheletrico dei pazienti DM1. Dei 9 RNA circolari analizzati, 4 erano maggiormente espressi rispetto ai controlli: CDYL, HIPK3, RTN4_03 e ZNF609. La frazione circolare di questi RNA correla in maniera significativa con la forza muscolare e con l’alterazione dello splicing di altri geni che sono considerati biomarcatori della severità della malattia quali il recettore dell’insulina INSR e NFIX. Altrettanto interessante è il fatto che gli autori hanno osservato che i pazienti che esprimevano i livelli più alti di RNA circolari erano quelli maggiormente compromessi.

I circRNAs che sono stati identificati nel muscolo scheletrico erano anche presenti nelle cellule mononucleate del sangue dei pazienti DM1, anche se non erano regolate in maniera significativa.

Infine, l’aumento delle frazioni circolari di RTN4_03 e di ZNF609 è stata osservata anche nelle cellule muscolari dei pazienti DM1.

Futuri studi coinvolgenti un maggior numero di pazienti saranno necessari per valutare il ruolo di questi RNA circolari quali biomarcatori nella Distrofia Miotonica di tipo 1.

Il testo della pubblicazione può essere letto qui.