Con una tua donazione puoi contribuire a sostenere il Registro. Puoi farlo con:

  • un Bonifico Bancario intestato a: Fondazione Malattie Miotoniche

c/c Postale n. 1030668519

IBAN:IT63 O076 0101 6000 0103 0668 519

  • con una donazione online
DONA ORA

credit_cards

Ricordati di riportare come causale “Registro Nazionale per le Distrofie Miotoniche”.

Per noi è importante che arrivi il tuo aiuto e la tua forza a chi soffre di una malattia miotonica!

LA RICERCA SCIENTIFICA È FUTURO: SOSTIENILA CON IL TUO 5 PER MILLE

Con il tuo 5xmille potrai contribuire alla ricerca scientifica sulle diverse forme di miotonie, sosterrai la ricerca di nuovi strumenti diagnostici e cure farmacologiche, per migliorare la qualità della vita delle persone affette da malattie miotoniche.

Destinare il 5xmille alla Fondazione Malattie Miotoniche è una scelta che si effettua al momento della dichiarazione dei redditi, è un gesto facile e gratuito, ma per la ricerca è un aiuto preziosissimo.

Ecco tutto quello che devi sapere!

Come si destina il 5×1000 alla Fondazione Malattie Miotoniche?

Nei modelli della dichiarazione dei redditi, nel Modello Redditi (ex Unico) o nella Certificazione Unica (ex CUD), c’è uno spazio dedicata alla Scelta del 5 per mille: in quella pagina scegli la casella riservata al “Finanziamento della Ricerca Scientifica”, inserisci la tua firma e il nostro codice fiscale 97584670158 come nell’esempio qui sotto:

casella_fmm_5x1000_2016

Scarica il “Promemoria 5×1000” e stampalo per quando andrai al CAF o dal commercialista.

Destinare il 5×1000 ha un costo?

Destinare il 5xmille dell’IRPEF è un’opportunità offerta dallo Stato, che non comporta nessun costo per il contribuente. Se non esprimerai nessuna scelta, questa quota delle tue tasse rimarrà alla pubblica amministrazione.

Se non presento la dichiarazione dei redditi posso donare il 5 x 1000?

Certo: basta compilare la scheda allegata alla Certificazione Unica (l’ex CUD) che ti verrà consegnata dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico con il nostro codice fiscale e la tua firma e consegnarla in busta chiusa presso un ufficio postale, un Caf o un professionista. Sulla busta dovrai scrivere “SCELTA PER LA DESTINAZIONE DELL’OTTO, DEL CINQUE E DEL DUE PER MILLE DELL’IRPEF”, insieme al tuo cognome, nome e codice fiscale.

Entro quando devo destinare il 5×1000?

  • Modello 730: entro il 7 luglio se lo presenti tramite il Caf o al professionista abilitato; entro il 23 luglio se lo invii autonomamente all’Agenzia delle Entrate per via telematica.
  • Modello Redditi o la Certificazione Unica: entro 30 giugno se lo presenti tramite ufficio Postale; entro l’8 ottobre se lo presenti per via telematica all’Agenzia delle Entrate.

Vuoi sostenere anche tu i progetti della FMM?

ECCO ALCUNI ESEMPI DI QUELLO CHE PUOI FARE

Con 80 euro contribuisci al lavoro di una giornata di un ricercatore

Con 50 euro ci aiuti a formare i medici di medicina generale perchè riconoscano in tempo la malattia

Con 30 euro sostieni il costo per il test diagnostico delle Distrofie Miotoniche

Per noi è importante che arrivi il tuo aiuto e la tua forza a chi soffre di una malattia miotonica!

Effettua una donazione online dell’importo che desideri a favore della Fondazione Malattie Miotoniche. Il ricavato delle donazioni andrà a finanziare le attività della Fondazione.

Effettua ora una donazione:

DONA ORA

credit_cards

I versamenti possono essere effettuati tramite:

  • Bonifico Bancario intestato a: Fondazione Malattie Miotoniche

c/c Postale n. 1030668519

IBAN: IT63 O076 0101 6000 0103 0668 519

A seguito dell’entrata in vigore del Decreto Legge 35/2005, noto come “Più dai, Meno versi”, i contributi versati alla Fondazione Malattie Miotoniche sono deducibili dal reddito complessivo delle persone fisiche e degli enti soggetti all’imposta sulle società fino al 10% del reddito complessivo e comunque nella misura massima di 70.000,00 (settantamila/00) euro annui.

Soggetto destinatario delle disposizioni recate dall’articolo 14, comma 1, decreto legge 14 marzo 2005, n.35
Registrato alla Corte dei conti il 19 luglio 2013
Presidenza del Consiglio dei ministri, registro n. 6, foglio n. 287
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 03/08/2013